Videosorveglianza e GDPR – Profili di compliance nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni

Martedì 4 maggio alle ore 11, verrà presentato all’Università Alumni Insubria di Varese,  il libro “Privacy Videosorveglianza e GDPR – Profili di compliance nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni” a cura dell’Avvocato Mauro Alovisio, Presidente della nostra Associazione CSIG Ivrea – Torino.

L’Italia è tra i primi paese in Europa per il numero di telecamere e sistemi di videosorveglianza, strumenti che offrono molti vantaggi, ma anche qualche rischio.

Parteciperanno all’incontro gli autori: Mauro Alovisio, Alberto Culatina, Alessandro del Ninno, Nicola Di Mare e Stefano Luca Tresoldi. Moderano la conversazione Paola Biavaschi e Francesco Colombo.

Durante l’incontro si cercherà di comprendere le molte sfaccettature che presentano i sistemi di videosorveglianza e le regolamentazioni che ne disciplinano l’uso a seconda dei contesti in cui vengono adottati. Gli autori spiegheranno i rischi ma anche le opportunità che questi sistemi possono offrire aumentando la sicurezza delle persone soprattutto in ambito urbano.

Le smart cities offrono nuovi scenari di utilizzo dei mezzi di trasporto e di regolazione del traffico mentre la digital age ha come obiettivo il miglioramento della vita dei cittadini attraverso la dilatazione delle potenzialità delle relazioni sociali. Se correttamente applicate queste tecnologie possono fornire grandi opportunità.

«Il volume – spiegano gli organizzatori dell’evento – è uno strumento utile e prezioso anche per gli operatori tecnici e giuridici del settore. Il testo aiuta chiunque debba misurarsi con la videosorveglianza grazie nozioni dettagliate e aggiornate».

Questo volume, tutto dedicato a aiutare il lettore a comprendere meglio le mille sfaccettature che presentano oggi i sistemi di videosorveglianza e le mille, e speso differenti, regolazioni che ne disciplinano l’uso a seconda dei contesti in cui la videosorveglianza è adottata e delle finalità perseguite, presenta molti pregi che ne raccomandano la lettura tanto a chi sia già al corrente, anche per ragioni professionali, di questa tematica, quanto per chi invece ad essa si voglia avvicinare. Il primo e il più importante pregio è il linguaggio e il metodo di esposizione adottato in tutti i saggi semplice ma tecnico che consente al lettore di seguire un filo logico Il secondo pregio del volume è che tutti i saggi forniscono al lettore una documentazione ampia e accurata sulle norme a tutela della privacy e delle persone. In sostanza tutti gli Autori, a cominciare Mauro Alovisio, prendono per mano il lettore, sia esso uno specialista o un cittadino interessato a capire queste nuove tecnologie, e lo accompagnano mano nella mano a capire sempre meglio i temi che il loro uso solleva e i rischi, ma anche le grandi opportunità, che questi sistemi, se ben usati da persona davvero competente, possono offrire a tutti, sia aumentando la sicurezza delle persone sia mettendo a disposizione di tutti, soprattutto nell’ambito urbano (le famose smart cities) nuove possibilità di utilizzo dei mezzi di traporto e della regolazione del traffico. Migliorando così la vita di tutti e dilatando le potenzialità delle relazioni sociali nella Digital Age. Prezioso, in questo senso, è il saggio di Stefano Manzelli che aiuta a capire le grandi opportunità di queste tecnologie se correttamente applicate anche ai sistemi sociali e alle relazioni che ne costituiscono l’ossatura. Infine un ulteriore e importantissimo pregio del volume consiste nel non occuparsi solo degli aspetti tecnici e organizzativi della video sorveglianza ma di dedicare attenzione specifica anche alla necessità di adeguare i moduli organizzativi interni delle strutture che ne fanno uso, al fine non solo di massimizzare le opportunità ma anche le tutele e le garanzie per tutti. Il saggio di Culatina, insieme a quelli di Nicola di Mare e Alessandro Del Ninno, che si occupa specificamente delle tematica applicata ai luoghi di lavoro, aiutano i lettori a capire quanto dinamica sia la Digital Age e di conseguenza quanto flessibile a costantemente attento all’innovazione debba essere l’uso delle nuove tecnologie quando esse presentino, insieme a grandi opportunità, anche rischi oggettivi per le persone e la convivenza sociale. Il saggio di Luca Tresoldi sulle sanzioni relative a un cattivo uso delle tecniche di videosorveglianza consente infatti anche al lettore meno esperto di capire bene quanto nei confronti di queste nuove tecnologie sia importante l’attività di controllo e di sanzione. Il volume costituisce uno strumento utile e prezioso, anche per gli operatori tecnici e giuridici del settore. Esso infatti aiuta chiunque debba misurarsi con la videosorveglianza per ragioni professionali, sia esso un legale o un tecnico, a avere davanti un panorama informativo di altro valore anche tecnico ed estremamente informato e aggiornato (Franco Pizzetti)

Si potrà partecipare all’incontro entrando nel link sottostantehttps://teams.microsoft.com/dl/launcher/launcher.html?url=%2F_%23%2Fl%2Fmeetup-%2520join%2F19%3Ameeting_MmMyNmM1ZmEtNzMxZC00YTU2LWJmZDMtNzNjMjAzYTk3MGI4%40thread.v2%2F0%3Fcontext%3D%257b%2522Tid%2522%253a%25229252ed8b-dffc-401c-86ca-6237da9991fa%2522%252c%2522Oid%2522%253a%25221fd5f048-3f3a-4d15-bc3f-c1d7f1226caa%2522%257d%26anon%3Dtrue&type=meetup-%20join&deeplinkId=57c3444b-dbc4-4d72-a347-278a4c2c51b9&directDl=true&msLaunch=true&enableMobilePage=true&suppressPrompt=true

Qui l’articolo di Varese News, dedicato all’evento

https://www.varesenews.it/2021/04/videosorveglianza-rischi-opportunita-ne-parla-allinsubria/1333200/

 

Talk online “Il GDPR tra competizione digitale e Sviluppo tecnologico”

CSIG Ivrea – Torino ha il piacere di  segnalarvi ed invitarvi alla  Tavola rotonda ad oggetto   “GDPR tra competizione e sviluppo tecnologico”, oggi  mercoledì 24 marzo ore 15 in diretta streamig, con la partecipazione del Francesco Pizzetti e della prof.ssa  Ginevra Cerrina FeroniVicepresidente del Garante per la Protezione dei Dati Personali e dell’Avv. Mauro Alovisio, Presidente CSIG Ivrea – Torino.

Durante l’incontro sarà presentato l’ultimo libro del prof. Francesco Pizzetti Protezione dei dati personali in Italia tra GDPR e Codice novellato, edizione Giappichelli.

Un’occasione importante di confronto sui grandi temi della protezione dei dati personali e sul futuro dell’Europa tra competizione digitale e sviluppo tecnologico.

  • Come si è arrivati al nostro Codice novellato?
  • Come valutare il Codice novellato italiano nel quadro del sistema di protezione dei dati personali europeo?
  • E, ancor di più, perché oggi è necessario andare oltre il GDPR e il Codice? Ovvero, perché è necessario esplorare il rapporto tra normativa di protezione dei dati, l’impegno della UE alla competizione digitale e lo sviluppo tecnologico legato ai Big Data, agli Algoritmi e all’Intelligenza Artificiale?

Su questi temi e sugli aspetti cruciali sollevati dal volume, discuteremo con gli autori e con gli altri autorevoli ospiti, con le conclusioni del Vicepresidente del Garante della Privacy.

Interverranno:

  • Franco PizzettiUniversità LUISS – Guido Carli, già Garante per la Protezione dei Dati Personali
  • Giuseppe D’AcquistoFunzionario del Garante per la Protezione dei Dati Personali
  • Mauro Alovisio, Coordinatore Corso di Perfezionamento Universitario GDPR, Università di Torino
  • Antonio NicitaProfessore Ordinario Politica Economica, LUMSA
  • Oreste PollicinoMembro Comitato Esecutivo, Agenzia Europea per i Diritti Fondamentali, Vienna

Conclude:

  • Ginevra Cerrina FeroniVicepresidente del Garante per la Protezione dei Dati Personali

Modera

  • Raffaele Barberio, Privacy Italia

Come seguire il Talk “il GDPR tra competizione e sviluppo tecnologico”

  • YouTubecliccando qui è già possibile impostare il “promemoria” ed avviare la condivisione.
  • Facebook di Key4bizcliccando qui è già possibile attivare il “promemoria” e condividere il post.
  • Sul gruppo Facebook di Privacy Italia è già possibile attivare il “promemoria” e condividere il post.
  • Sul profilo Twitter di Privacy Italia
  • LinkedIncliccando qui è già possibile impostare il “promemoria” ed avviare la condivisione.

Approccio etico alla gestione dei dati dei clienti

Proponiamo alcune riflessioni e idee su cui basare un nuovo approccio etico alla gestione dei dati dei clienti come richiesto dallo spirito del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR)

La differenza tra il fare Marketing in modo Etico e il Marketing Non-Etico è la possibilità di generare qualità e relazioni durature con i propri clienti.
E’ la capacità da parte delle  aziende di intendere i Dati degli individui come un vero Valore su cui fondare il proprio successo, e come tale da proteggere e curare con attenzione.
In allegato le slide della Dott.ssa Donatella Ardemagni (Corso di Informatica per giuristi, cattedra del Prof. Guido Boella)