Cybercrime, hacker e protezione delle informazioni

Cybercrime, hacker e protezioni delle informazioni: come proteggerci e come proteggere le nostre aziende

Il tema della sicurezza informatica è diventato importantissimo a livello personale, familiare ed anche aziendale, in quanto informazioni spesso riservate viaggiano quotidianamente sulla rete, mettendo a rischio sia la privacy individuale che le strategie di business spesso vitali per l’evoluzione delle aziende. 16febbraio

TORINOIN Business Social Network ha organizzato un evento per affrontare a 360 gradi il tema della sicurezza informatica.

Data e luogo dell’evento: martedì 16 febbraio 2016, ore 19.45, ai Ronchiverdi, Corso Moncalieri 466, Torino.

Parteciperanno come relatori:

Avv. Mauro Alovisio, presidente del Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea-Torino, che affronterà gli aspetti normativi, legali e giuridici della tematica;

Raoul Chiesa, esperto di sicurezza ed ex-hacker, il quale permetterà di avere una visione generale su come la criminalità tenta di utilizzare in modo fraudolento le informazioni, quali pericoli corriamo e quali sono le organizzazioni preposte alla difesa della sicurezza informatica.

Entrambi i relatori hanno partecipato con un contributo critico associativo al documento “Italian Cyber Security Report 2015 – Un Framework Nazionale per la Cyber Security”  presentato  a Roma presso La Sapienza in data 4 febbraio 2016. Il documento è consultabile a questo link.

Slide di Mauro Alovisio

Slide di Raoul Chiesa

Giornata europea della protezione dei dati personali

“Il pianeta connesso. La nuova dimensione della privacy”. Giornata europea 2015 della protezione dei dati personali

28 gennaio 2015 Roma, convegno su habitat digitale, Internet delle cose e tecnologie indossabili.

Link al programma e al video del convegno.

E’ intervenuto in apertura dei lavori il Garante per la protezione dei dati personali, Antonello Soro.

Relatori, oltre ai componenti dell’Autorità garante per la privacy (Augusta Iannini, Giovanna Bianchi Clerici, Licia Califano): Juan Carlos De Martin (Politecnico di Torino); Antonio Spadaro (“Civiltà Cattolica”); Luca De Biase (“Il Sole 24 Ore”); Roberto Baldoni (Università di Roma “La Sapienza”); Massimo Russo (“Wired Italia”); Lella Mazzoli (Università di Urbino “Carlo Bo”); Giovanni Boccia Artieri (Università di Urbino “Carlo Bo”); Andrea Granelli (“Kanso”); Federico Maggi (Politecnico di Milano).

Tema del convegno, come difendere i diritti delle persone nella nuova dimensione dell’Infosfera, un habitat popolato di dati, informazioni, esperienze condivise, nuovi strumenti di conoscenza; quali scenari sociali ed economici determina l'”Internet delle cose“, cioè il mondo degli oggetti connessi; quali sfide pone alla protezione dei dati personali il crescente sviluppo delle tecnologie indossabili, dagli orologi intelligenti ai nuovi visori a realtà aumentata. privacy

Dal 2007 si celebra in Europa la Giornata della protezione dei dati, un’iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa con il sostegno della Commissione Ue e di tutte le Autorità europee per la protezione dei dati personali.

Obiettivo della Giornata europea è quello di sensibilizzare i cittadini sui diritti legati alla tutela della riservatezza, della dignità della persona e delle libertà fondamentali.