L’insegnamento “tornerà come prima”? Riflessioni a seguito di un incontro “in presenza” trasformato in “modalità ibrida”

In occasione della quarta edizione del “Corso di perfezionamento in diritto della protezione dei dati personali per la formazione del data protection officer (DPO) profili applicatividell’Università degli studi di Torino, pubblichiamo un articolo del nostro Socio CSIG Giulio Ellese, che ci rimanda alcune riflessioni relativamente al ritorno alla Didattica in presenza.

L’insegnamento “tornerà come prima”?  Riflessioni a seguito di un incontro “in presenza” trasformato in “modalità ibrida”

di Giulio Ellese

Lo scorso 21 aprile si è tenuta presso l’Aula Manga del Campus Luigi Einaudi – sede delle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Torino – la tavola rotonda “La protezione dei dati personali e la transizione digitale: le sfide attuali e future”. Durante la conferenza, è stata inoltre presentata la IV edizione del “Corso di perfezionamento in diritto della protezione dei dati personali per la formazione del Data Protection Officer”.

In occasione dell’incontro, trasmesso anche presso la rete d’ateneo Unito Media, è intervenuto il Professor Francesco Pizzetti, Presidente Emerito dell’Autorità Italiana Garante per la Privacy.

Durante il suo intervento, sono state fatte numerose riflessioni sul cambio di paradigma che è in atto non solo nella nostra società, ma anche in quella Europea.

Il Garante emerito ha fatto presente come molti dei nostri aspetti della vita quotidiana «non torneranno più come prima», prendendo come esempio le modalità dell’insegnamento stesso.

La conferenza, concepita per essere esclusivamente “in presenza”, è stata resa disponibile anche in streaming a seguito delle richieste avanzate da alcuni studenti.

Per quanto la didattica in presenza sia ripartita, «c’è un evidente e crescente richiesta degli studenti a stare dematerializzati e seguire a distanza.» ha affermato il docente. Per tale motivo, si rende necessario chiamare il tecnico per aprire una connessione internet.

A giudizio di chi scrive, fondamentale è la riflessione fatta dal Professor Pizzetti a proposito della così detta DAD.

«La Didattica a Distanza inevitabilmente richiede e richiederà tecniche nuove per trasmettere le nozioni. Una cosa è finirci per pandemia, un altro è il rischio evidente che si affermi. E le Università tradizionali subiranno la concorrenza delle università online. Il cambiamento è in corso e in atto. È inevitabilmente crescente, perché niente tornerà come prima e niente sarà come oggi».

Da studente che si è laureato in pieno lockdown, e che nel “post emergenza” si è ritrovato a fruire della DAD, sia in qualità di studente, che di docente – all’interno di un progetto di alternanza scuola lavoro con un liceo – non posso che essere d’accordo con tali affermazioni, in quanto gestire una videoconferenza per spiegare dei concetti giuridici e delle prassi richiede conoscenze informatiche e relazionali “diverse” rispetto a quelle di una lezione tradizionale.

Parlare di fronte a una telecamera e osservare (quando possibile)  le reazioni degli uditori, tenere alta l’attenzione di ogni singolo partecipante, gestire gli imprevisti tecnici quali cali di segnale,  mutare o attivare i  microfoni, realizzare una corretta preparazione della sala virtuale e degli inviti, la gestione della chat,  e la preparazione di materiale didattico che sia adatto ad una videoconferenza, sono solamente alcune delle capacità che l’insegnante di oggi deve (e dovrà) imparare a sviluppare.

Le lezioni a distanza, specialmente se registrate, possiedono un immenso potenziale, proprio perché grazie alle evoluzioni degli smartphones sono divenute fruibili in ogni tempo e luogo. Per assurdo, basta andare su YouTube e cercare “Corso [inserire materia]” per trovare ore di formazione gratuita. Quanto alle università online, un recente spot pubblicitario giocava proprio sul valore aggiunto di consentire la possibilità di proseguire gli studi per ambire a una posizione lavorativa migliore, continuando tuttavia il percorso già intrapreso.

Già dieci anni fa il Politecnico di Torino aveva realizzato una serie di corsi online che coprivano almeno le prime cinque materie del primo anno di ingegneria, liberamente fruibili da tutti gli studenti mediante l’accesso alla propria area riservata.

Nella vastità di quella che è “la società dei dati” e dei suoi futuri sviluppi, una cosa appare certa: così come servono dei dati e dei protocolli di lettura corretti per ricavare delle informazioni corrette, allo stesso modo servirà trovare delle vie di insegnamento più efficaci per trasmettere le conoscenze “in modalità telematica”.

E chi può dire se le attuali videolezioni “made in Zoom/Webex/Teams e chi più ne ha più ne metta” non troveranno delle evoluzioni in alcuni dei metaversi basati su realtà aumentata. Magari in uno di quelli che siano pienamente rispettosi del tentativo europeo di realizzare uno spazio «che sia sicuro e aperto a chiunque abbia voglia di entrarvi, rispettandone le regole» tramite la conformità ai regolamenti sulla protezione dei dati personali, dei dati non personali, nonché tutte le altre fonti normative europee e statali, così come la c.d. softlaw.

Nell’attesa di questo sviluppo, segnalo che il “Corso di perfezionamento in diritto della protezione dei dati personali per la formazione del Data Protection Officer” si terrà esclusivamente in presenza, e si caratterizzerà per la composizione di una classe “ristretta”, per la partecipazione di professionisti del settore e di ex alunni, e che la scadenza per le pre-adesioni terminerà alle ore 15 di martedì 26 aprile 2022.  Per maggiori informazioni si rimanda al seguente link:

https://www.giurisprudenza.unito.it/do/home.pl/View?doc=data_protection_officer.html

In allegato l’articolo scaricabile in formato pdf.

ElleseGiulio_L’insegnamento tornerà come prima

 

“La videosorveglianza urbana integrata e i rapporti tra titolari, contitolari e responsabili alla luce delle linee guida EDPB 07/2020”

Il 9/4/2021, a partire dalle 14:30, i Supereroi della Privacy, in collaborazione con CSIG Ivrea – Torino  presentano: “La videosorveglianza urbana integrata e i rapporti tra titolari, contitolari e responsabili alla luce delle linee guida EDPB 07/2020”.

L’incontro si terrà in videoconferenza sul  canale Youtube dei Supereroi della Privacy (il link qui sotto).

Sarà una riflessione pratica su un problema specifico di protezione dei dati personali affrontato secondo Il punto di vista di

  • un “operatore del settore”: Dott. Stefano Manzelli, Consulente per la PA e coordinatore del progetto di ricerca www.sicurezzaurbanaintegrata.it
  • un “giurista” esperto della materia: Prof. Avv. Alessandro del Ninno, Professore di Informatica Giuridica e di IntelligenzaArtificiale, Machine Learning e Diritto all’Università di RomaLUISS – Guido Carli.
  • un “tecnico” qualificato: Glauco Rampogna, Amministratore di sistema, Lead auditor ISO27001 ecomponente del collettivo “Gli idraulici della Privacy”
  • un progettista abilitato: Ing. Michele Dossi, Progettista e manutentore di impianti di videosorveglianza elettura targhe

Coordina

Dott. Nicola Manzi, Dpo e fondatore del gruppo provato FB “I supereroi della privacy” 

N. B. L’accesso alla piattaforma è riservato, su prenotazione.

Per prenotarsi inviare una email a nicolamanzi80@gmail.com

 

Per partecipare all’evento entrare nel link del canale Youtube dei Supereroi della Privacy

https://www.youtube.com/channel/UC59Pm4cqVTRuUCJrGNhhERA

L’evento sarà videoregistrato e poi diffuso sui canali del gruppo privato FB “I Supereroi della Privacy”

Di seguito la locandina dell’evento

Locandina Videosorveglianza

 

Consultazione pubblica del Garante privacy sulle regole applicabili per l’uso di cookie da parte dei gestori dei siti

 

La nostra associazione Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino, ha partecipato alla consultazione pubblica promossa dal Garante per la protezione dei dati personali sulle regole applicabili ai cookie e agli altri strumenti di tracciamento, volte a rafforzare il potere di controllo delle persone in ragione della sempre crescente diffusione di nuove tecnologie che presentano potenziali pervasività nella vita privata degli individui.

Pubblichiamo, come consuetudine,  il nostro contributo edito in creative commons, contenente osservazioni e proposte sulle Linee guida in materia di cookie presentate al Garante per la protezione dei dati personali.

Consultazione on line del Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (c.d. EDPB)sui ruoli di titolare e responsabili del trattamento dei dati

La nostra associazione Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino ha partecipato alla consultazione on line  promossa dal Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (c.d. EDPB),  sui ruoli di titolare e responsabili del trattamento dei dati.
Pubblichiamo, come consuetudine,  il nostro sintetico contributo edito in creative commons,  sui ruoli privacy nell’ambito delle sperimentazioni cliniche, settore strategico per la ricerca e l’economia.

 

Csig Ivrea Torino partecipa a Digital Meet edizione 2020

L’associazione Centro studi di Informatica Giuridica di Ivrea e Torino parteciperà alla manifestazione Digital Meet 2020 di Padova, il festival più importante del Nord Italia in ambito digitale.

L’evento in diretta streaming alle ore 18:00, è organizzato in collaborazione con Piemonte in digitale e Quotidiano piemontese

Il web seminar dal titolo “Comunicazione e Privacy: equilibriste in Rete”, sarà incentrato sul rapporto fra comunicazione e privacy; saranno presentati anche casi concreti.

Da esseri umani abbiamo bisogno di comunicazione e condivisione almeno quanto abbiamo bisogno di privacy e intimità. Riusciamo a tenere in equilibrio tutto questo sul Web? E nelle nostre identità digitali?

Ne parlano Chiara Bellosono (Privacy) e Stefania Lovaglio (Comunicazione web) all’edizione 2020 del Digital Meet, in versione online nel rispetto delle disposizioni per arginare i contagi Covid-19.

Ecco il link alla piattaforma per partecipare all’evento

 

Conferenza di apertura della client interviewing competition: sessione su Sanità digitale e GDPR

“Si segnala il Web Seminar gratuito su sanità digitale e GDPR,  il prossimo giovedì  15 ottobre, dalle ore 16 alle ore 19,  organizzato dalle associazioni Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino ed Elsa Torino  con la partecipazione del prof. Guido Scorza dell’Autorità Garante privacy, il prof. Francesco Pizzetti dell’Università degli Studi di Torino e con il  patrocinio Dipartimento di Informatica e di Giurisprudenza di Unito.
Il seminario approfondirà le nuove complesse sfida di chi opera nella sanità: “Intelligenza artificiale Ricerca, Telemedicina, rapporto con il paziente”
Qui sotto la locandina

Tre webseminar dal titolo: “Protezione dei dati personali; profili applicativi, scenari e best practice per professionisti, imprese e pubbliche amministrazioni”.

ELSA Torino e CSIG Ivrea Torino,  organizzano tre conferenze d’apertura della Client Interviewing Competition dal titolo: “Protezione dei dati personali; profili applicativi, scenari e best practice per professionisti, imprese e pubbliche amministrazioni”. 

Si terranno rispettivamente il:

– 01/10/2020: “GDPR: imprese e pa  con relazioni del prof. Sergio Foà, prof. Massimo Durante e prof. Marco Orofino e rappresentanti dell’Unione Industriale e degli ordini professionali degli avvocati e dei commercialisti”

09/10/2020: “GDPR e sicurezza informatica con relazioni del prof. Ruggero Pensa , del dott. Paolo Dal Checco , esperti privacy e  DPO di aziende sanitarie e partecipate”

15/10/2020: “GDPR e sanità digitale  con relazioni di esperti fra cui  il prof . Francesco Pizzetti ed il prof. Avv. Guido Scorza componente del Collegio Garante per la protezione dei dati personali” 

dalle 16 alle 19 circa, sulla piattaforma GoToWebinar.

Le tre conferenze sono aperte sia a studenti universitari sia a professionisti:

lo scopo è di fornire agli interessati informazioni utili circa l’applicazione del GDPR nelle imprese e nelle amministrazioni pubbliche, di chiarire il ruolo dei DPO e dell’Autorità Garante della Privacy, di tracciare gli scenari evolutivi in tema di protezione dei dati personali e intelligenza artificiale.

Modulo di iscrizione alle conferenze: http://bit.ly/ConferenzaApertura

Un’eventuale riconoscimento di crediti formativi ai professionisti sarà concesso a discrezione dei singoli Ordini professionali a seguito dell’esplicazione dell’attività.

In allegato le tre locandine delle attività proposte.


Privacy ai tempi del corona virus: segnalazione in materia di dati e sorveglianza sanitaria

In questo momento complesso e difficile per il nostro paese  connesso alla diffusione dell’epidemia Covid-19, le associazioni e Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino e Privacy e Persona  pubblicano un primo  breve contributo  di  informazione e  sensibilizzazione in materia  di  protezione dei dati,  tutela dei lavoratori e sul ruolo del medico competente.
In allegato il documento prodotto da CSIG

Comunicazione e privacy online: gli opposti si attraggono?

Le socie CSIG Ivrea – Torino, Chiara Bellosono  e Stefania Lovaglio porteranno al  #DigitalMeet di #Torino questo speech,  il 23 ottobre 2019 h 18.30 – 20 in via Maria Vittoria 38, Sala Engage (1° a sx) c/o Rinascimenti Sociali
 
“Comunicazione e privacy online: gli opposti si attraggono?”
Noi esseri umani abbiamo bisogno di comunicazione e condivisione almeno quanto abbiamo bisogno di riservatezza e intimità. Siamo capaci di tenere in equilibrio tutto questo? E sul Web? Porteranno in sala esempi pratici, riflessioni e chiavi da portare con noi, tra bisogni e diritti fondamentali, tra comunicazione e privacy.

Programma

– Protezione vs libera circolazione dei dati
– “Quel” primo diritto fondamentale
– Le 2 chiavi per comunicare online
– Il Web green.

Partecipate numerosi!

Invito a Seminari e Tavole rotonde su privacy, Gdpr e sicurezza

L’associazione CSIG Ivrea-Torino ha il piacere di segnalare e invitarVi a questi due seminari pomeridiani, che si svolgeranno al Campus in Lungo Dora Siena 100, nei pomeriggi di giovedì 26 settembre  e lunedì 30 settembre, dalle ore 15 alle ore 19:30.

Si tratta di  un prezioso momento di confronto e di  riflessione sui profili applicativi del regolamento privacy europeo  Gdpr e sicurezza informatica nelle imprese, nella PA  e nella sanità elettronica con professori, esperti, informatici.

I seminari sono organizzati dall’associazione  di giovani studenti Elsa e dall’associazione Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino (CSIG).

È stato ottenuto accreditamento crediti formativi per avvocati.

I seminari si svolgeranno nella Sala Lauree Blu del Campus Luigi Einaudi – Lungo Dora Siena 100/A a Torino

Per iscriversi al seminario di giovedì 26 settembre entrare nel seguente link

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-gdpr-e-sicurezza-elsa-e-csig-26-settembre-2019-ore-15-cle-72911519317?fbclid=IwAR0mH273OHqSiw-1vDkbywr5phe3NgR0u51eeEb4nCU75DM7m–ctzCCoTc

Per iscriversi al seminario di lunedì 30 settembre entrare nel seguente link.

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-30-settembre-gdpr-e-sicurezza-csig-e-elsa-73618764707

Qui sotto la locandina degli eventi.

GDPR E SICUREZZA INFORMATICA_30 settembre